Thursday, 1 December 2011

La tua ultima Agenda

Questa sarà la vostra ultima agenda. 

E non solo perché diventerà da subito la vostra agenda preferita.

Già definita l'unica agenda che ti sopravvive
eccola, finalmente, l'Agendaeterna!

Osservatela nel suo stile classico e sinistro, in ogni pagina un grande camposanto di croci 
accoglierà volentieri tutti i vostri più fatali impegni.

Il formato 13 x13 è il miglior augurio per una buona giornata, 
ed è comodissimo per zaini e borsette. 
La copertina rigida proteggerà meglio di una bara i vostri segreti e, in più, ogni mese 
Agendaeterna vi racconterà una morte rocambolesca, assurda e esilarante, illustrata con il nero talento di ben dodici autori gRRRzetic, naturalmente tutti già stramorti: 
le loro magnifiche illustrazioni arrivano direttamente dall'Aldilà. 
 
Squaz - Agendaeterna

Adottata da necromanti e licantropi, dai vampiri e dalle loro fidanzate, 
scelta da tre casalinghe su quattro e dalle rocker più gotiche, sulle scrivanie di manager, coroner e studenti,  Agendaeterna è l'elegante accessorio per ogni occasione, per ogni vostro appuntamento.
Il gobbo di Notre Dame non può più farne a meno, Dorian Gray la mostra con orgoglio nei salotti di tutta Londra, Van Helsing ci scrive i suoi appunti su un certo Conte Vlad 
e il Dottor Jekyll ne ha ordinate ben due.
Edgar Allan Poe l'ha consigliata alle sue pallide amiche dicendo: "Ragazze, non sapete che il nero va bene con tutto?". 
Per questo Agendaeterna è anche sponsor degli stilisti più famosi 
e delle agenzie funebri più in voga.

Cercatela nei cimiteri, negli angoli bui della vostra libreria di fiducia o fatevela recapitare a casa direttamente ordinandola da questo sito, il nostro corriere indossa una tunica nera e, ve lo assicuro, è il più efficiente e il più puntuale di tutti: non le sfugge proprio nessuno.

E non scordiamoci che, essendo eterna, questa agenda vi offrirà la libertà che ogni striminzito organizer si sogna. Perciò divertitevi, cogliete l'attimo e godetevi la vita
perché, adesso, a ricordarvi che si muore avete l'Agendaeterna.






No comments: